Storia

Essere uno dei principali player nel campo della sostenibilità ha consentito a Siemens di guadagnarsi un posizionamento unico rispetto a molti altri. Grazie a una visione sempre lungimirante, competenze ingegneristiche distintive e spirito imprenditoriale, Siemens ha dimostrato un chiaro focus e un committment concreto per le Esposizioni mondiali sin dalla prima, tenutasi a Londra nel 1851. Siemens era stata ufficialmente costituita solo quattro anni prima e già era impegnata verso un rapido percorso di modernizzazione industriale. In occasione della prima EXPO, Siemens aveva presentato un innovative telegrafo a indice insieme ad altre tecnologie e prodotti, che valsero all’azienda la principale onorificenza dell’EXPO, la “Council Medal”.

Il successo di quella edizione ha dato inizio a una collaborazione di lungo termine con le Esposizioni mondiali, cui Siemens prende ufficialmente parte nel 2015 a Milano per la 19° volta. Infatti dal 1851 al 2010, attraverso un periodo di 159 anni, Siemens ha partecipato a 18 Esposizioni, tra Universali, Internazionali e Speciali, come ad esempio quella di Lisbona nel 1998, fino all’ultima partnership globale per Shangai 2010. Un lungo percorso, caratterizzato da: alcune innovazioni cruciali, come la prima dinamo elettrica presentata a Parigi nel 1867; diversi Grand Prix e medaglie d’oro ricevute; grandi progetti infrastrutturali, come accaduto nell’ultima edizione cinese negli ambiti del trasporto ferroviario, delle tecnologie per gli edifici e della sanità.

Un forte ruolo che Siemens ha saputo confermare attraverso ben oltre un secolo, sempre evolvendo la propria presenza per interpretare sia il focus tecnologico che l’anima culturale di queste importanti manifestazioni. Esattamente come sta facendo in questa occasione, attraverso infrastrutture all’avanguardia in azione nel sito e sculture artistiche, entrambe alimentate da un innovativo flusso universale.

Visita la nostra infografica con le partecipazioni di Siemens alle EXPO mondiali in oltre 150 anni